Type
Contribution à un site web
Titre
Raid, spari e pestaggi contro i rom in Francia: quando una fake news diffusa sui social scatena l’odio razzista
Résumé
IT
Traduzione dell’articolo per The Conversation, Lynchages de Roms : les mécanismes du stereotype, 29 mars 2019. First lines: Attacchi, colpi di arma da fuoco, incendi, minacce, aggressioni, pestaggi. Giorni di violenza smisurata, incontrollata: di giorno e di notte, da parte di singoli come di gruppi. Nella banlieu di Parigi. A marzo, 2019. Attacchi razzisti. Sempre contro dei Rom. Di qualsiasi età e genere. Fra il 25 e il 28 marzo, ben 22 attacchi contro Rom (o persone considerate Rom) sono stati registrati dalla rete di associazioni per i diritti umani RomEurope. Altri 3 sono avvenuti in questa ultima settimana. Gli attacchi sono stati compiuti in seguito a messaggi sui social networks relativi a presunti rapimenti di bambini da parte di Rom che guidavano un furgoncino bianco. Gli argomenti invocati nel corso dei primi processi in direttissima contro alcuni degli aggressori rimandano tutti al presunto rapimento di bambini e al presunto traffico d’organi. Queste dicerie sui social media sono tutt’altro che recenti o anodini in Francia: diverse aggressioni e attacchi razzisti erano già stati commessi nel 2019, soprattutto nel dipartimento dell’Essonne, a Sud di Parigi. Ma in queste ultime settimane si sono intensificati in maniera drammatica. Censimento delle minacce, degli attacchi e delle intimidazioni contro i Rom o percepiti come Rom a seguito di false voci di rapimento di bambini (25-28 marzo 2019).
CITATION BIBLIOGRAPHIQUE
EXPORT